Share This Post

Featured News / Featured Slider / Genitori Context / Main Slider

Bambini/e in città – Quali spazi e quali relazioni

Bambini/e in città – Quali spazi e quali relazioni

Un programma di due giorni con interventi di professionisti ed esperti a livello nazionale

IL RAPPORTO TRA BAMBINI E CITTÀ AL CENTRO DEL CONVEGNO AL TEATRO DEI ROZZI

Venerdì 10 e sabato 11 “Bambini/e in città – Quali spazi e quali relazioni”

Un convegno di respiro nazionale, articolato in due giornate, sul tema del rapporto tra bambini e città. I prossimi venerdì 10 e sabato 11, il Teatro dei Rozzi (piazza Indipendenza, 15) ospita “Bambini/e in città – Quali spazi e quali relazioni”, promosso dall’Assessorato all’Istruzione e aperto a tutti coloro che si occupano, a vario titolo, di istruzione ed educazione: insegnanti, educatori, operatori della scuola, coordinatori pedagogici, responsabili di servizi, famiglie e soggetti territoriali competenti. L’obiettivo delle sessioni di lavoro è di giungere, attraverso una modalità attiva e partecipata, alla definizione di una Carta Bambini/e in città, un documento che vuole essere uno strumento operativo capace di orientare riflessioni e azioni verso una città intesa come contesto educativo diffuso.

Dopo la registrazione dei partecipanti, alle ore 14 di venerdì 10, il convegno sarà introdotto dai saluti istituzionali del sindaco Bruno Valentini e dell’assessora all’Istruzione e alle Politiche giovanili, Tiziana Tarquini, ai quali seguirà la responsabile del settore Scuola e Politiche dell’Infanzia di ANCI Toscana, Donatella Fantozzi. Aprirà il programma la responsabile del Settore Educazione e Istruzione della Regione Toscana, Sara Mele, che interverrà sul tema “Gli spazi dei bambini: quali interventi nel sistema regionale”, mentre la pedagogista Anna Lia Galardini relazionerà su “Come la città conosce i bambini, come i bambini conoscono la città”. Dopo di loro, Francesco Tonucci del CNR Roma approfondirà l’aspetto “Perché abbiamo bisogno dei bambini per salvare le città?”, mentre l’argomento “I bambini come attori nella trasformazione della città” sarà trattato da Anna Lisa Pecoriello di MHC-Progetto Territorio, spin off dell’Università di Firenze.

A seguire un focus sulle esperienze locali, con contributi di: Ilaria Cencini del nido d’infanzia comunale “L’ape giramondo” su “Tutta la mia città: la cultura dell’infanzia nelle strade di Siena”; Anna PerozzielloTania Scopelliti e Martina Giunti dalla scuola dell’infanzia comunale “A.M.E. Agnoletti” su “Tutto nasce dalle stelle”, progetto condiviso con il Gruppo Astrofili Senesi, il Dipartimento di Fisica dell’Università degli Studi di Siena e l’Accademia dei Fisiocritici; Irene PerticiGiacinta Griffo e Francesco Bindi dalla scuola dell’Infanzia statale “E. Pestalozzi” con “Tutti i grandi sono stati bambini: un’esperienza di arricchimento educativo e sinergia scuola-famiglia nel quartiere di Ravacciano”. Alle 18.30, la relazione conclusiva di Francesco Tonucciper condividere la prima bozza della Carta Bambini/e in città e lanciare il lavoro di elaborazione e arricchimento della stessa, sul quale saranno impegnati i gruppi di lavoro nella mattina successiva.

Sabato 11, dalle 9 alle 12, sono infatti in agenda quattro workshop, organizzati in sessioni parallele e in sedi diverse: per il tema “Giocare fuori”, Silvia Anichini e Silvana Guerriero, coordinatrici pedagogiche del Comune di Prato, lavoreranno su “Tutti all’aria: incontrare la natura in città” (Palazzo Berlinghieri – Piazza il Campo, 1); in ambito di “Cittadinanza attiva”, le pedagogiste Daniela Ghidini e Maria Antonietta Nunnari, rispettivamente responsabili della Qualità Servizi Educativi e dei Nidi e delle Scuole dell’infanzia del Comune di Torino, parleranno dell’esperienza del capoluogo piemontese insieme all’architetto Pier Giorgio Turi del laboratorio “Città sostenibile” (Teatro dei Rozzi); mentre Filippo Chieli, atelierista delle scuole e dei nidi di infanzia del Comune di Reggio Emilia, tratterà l’argomento “I luoghi parlano” con “Reggionarra: tracce nascoste… di storie da raccogliere” (sede istituto “E. S. Piccolomini” – piazza Sant’Agostino, 2). In ambito di “Bambini/e e i luoghi della Cultura”, Stefano Filipponi, direttore scientifico del Museo degli Innocenti di Firenze, discuterà di “Lo specchio e la mappa: conoscere e abitare la città” (Liceo artistico dell’istituto “E. S. Piccolomini” – piazza Madre Teresa di Calcutta, 1). Dopo la sessione plenaria, infine, gli interventi conclusivi dell’assessora Tarquini e di Anna Lia Galardini, che proporrà una sintesi dei contenuti emersi nei lavori di gruppo per la redazione della Carta.

Il convegno segue il percorso partecipato di “Bambini/e in città – Under 20”, organizzato dalla Conferenza per l’Educazione e l’Istruzione cui partecipa il Comune di Siena e articolatosi nel primo ciclo annuale di conferenze del Piano Educativo Zonale. La partecipazione è gratuita: è richiesta l’iscrizione tramite l’apposito modulo reperibile online sul sito www.comune.siena.it, seguendo il percorso La Città>Istruzione, in cui è pubblicato anche il programma integrale.

 

SCARICA IL PROGRAMMA

Share This Post

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>