Share This Post

Featured News / Featured Slider / Genitorialità / Main Slider

E se i capricci fossero una cosa positiva?

E se i capricci fossero una cosa positiva?

I capricci dei bambini sono una delle cose più complesse da affrontare per i genitori. Tendiamo a sentirci bravi genitori quando i nostri figli sono belli sorridenti e tranquilli ma ci sentiamo improvvisamente persi quando li vediamo battere i piedi a terra e a urlare perchè in prede a clamorose bizze.

Comunque, ci si creda o no, sembra che i capricci dei piccoli siano importanti per la crescita emotiva e il benessere dei nostri bambini e la bella notizia è che possiamo imparare a rimanere calmi di fronte ai capricci più disperati dei nostri figli.

Ecco alcune ragioni importanti per cui i capricci sono una cosa possitiva per i nostri piccoli.

1. Meglio fuori che dentro

Le lacrime contengono il cortisolo, l’ormone dello stress. Quando piangiamo stiamo letteralmente rilasciando stress dal nostro corpo, come sostiene questo articolo uscito sulla rivista Frontiers in Psychology.

E’ stato anche scoperto che le lacrime abbassano la pressione sanguigna e migliorano il benessere emotivo se abbiamo accanto una persona che ci ama e ci da supporto.

Forse molti di noi hanno notato che quando nostro figlio è in mezzo di una bizza niente va bene. E’ arrabbiato e frustrato. Molti avranno anche fatto caso al fatto che dopo la tempesta il bambino sta molto bene. Un buon metodo è lasciar passare la bizza senza provare ad interrompere il processo. “Piangere non è doloroso in sè per sè ma è il processo che aiuta a smettere di soffrire” sostiene la Dottoressa Deborah MacNamara, educatrice familiare e autrice del libro Rest, Play, Grow: Making Sense of Preschoolers (or Anyone Who Acts Like One).

 

2. Nostro figlio dormirà meglio 

Spesso i bambini non dormono bene perchè noi genitori pensiamo che il miglior approccio verso le bizze sia quello di cercare di evitarle. Quindi le emozioni del bambino trattenute furiescono quando il suo cervello è a riposo.

Proprio come noi, come sostiene questo articolo uscito sulla rivista American Psychological Association, anche i bambini si svegliano perchè sono stressati o perchè cercano di risolvere qualcosa che è successo nella loro vita.

Permettere ai nostri bambini di arrivare alla fine del loro capriccio aumenta il loro benessere emotivo e può anche aiutare a migliorare il loro sonno notturno.

3. Se le bizze vengono fatte a casa, è meno probabile che accadano in pubblico 

Quando i bambini imparano a esprimere bene le proprie emozioni, spesso preferiscono fare i loro capricci a casa perchè loro percepiscono che qui noi adulti siamo più disposti ad ascoltarli.

“Più chiediamo ai nostri figli di stare tranquilli (senza bizze) sia a casa che in pubblico, più la pressione dentro di loro aumenta”, sostiene Michelle Pate, una istruttrice familiare americana. “Più trovaiamo il tempo e lo spazio in cui ascoltare le emozioni dei nostri bambini a casa meno emozioni negative che scaturiranno poi in bizze avremo quando siamo in giro”.

 

Share This Post

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>